Addominoplastica – Liposuzione addome

L’addominoplastica è un intervento chirurgico che si propone come obiettivo quello di rimodellare l’addome.
L’intervento è la soluzione ideale per tutti quei pazienti che presentano un addome globoso, con perdita dell’elasticità cutanea dovuta a fattori come la gravidanza e i repentini sbalzi di peso.
Questo intervento può essere abbinato ad un rimodellamento della silhouette mediante una liposuzione dell’addome, effettuata attraverso apposite cannule che aspirano il grasso in eccesso a livello dei fianchi e dell’addome.

Come ogni intervento chirurgico, residueranno inevitabilmente delle cicatrici cutanee da addominoplastica, che si estendono dalla spina iliaca anteriore destra alla spina iliaca anteriore sinistra e una cicatrice periombelicale.
In alcuni casi, quando la situazione clinica lo permette, possiamo opatre per una mini addominoplastica. In questo caso la cicatrice sovrapubica è più corta della cicatrice di un’addominoplastica completa e non ci sarà nessuna cicatrice periombelicale.

Ad ogni modo le cicatrici, nella maggioranza dei casi, sono facilmente occultabili indossando uno slip.
È opportuno sottolineare che l’intervento di addominoplastica non agisce sulla presenza di eventuali smagliature localizzate sulla parte alta dell’addome (sopra l’ombelico).
Il tipo di anestesia, i tempi di degenza e la frequenza delle medicazioni variano di caso in caso.
Il risultato dell’addominoplastica è da subito generalmente soddisfacente e di solito suscettibile di ulteriori miglioramenti nei mesi successivi. Il risultato finale è visibile dopo un intervallo temporale che varia da 8 a 12 mesi. Per la guarigione delle cicatrici i tempi possono allungarsi, ma ciò dipende strettamente dalla biologia individuale dei pazienti.

I costi dell’addominoplastica sono variabili a seconda della natura dell’intervento e delle condizioni di partenza del paziente.

Come si svolge l’intervento di addominoplastica

L’intervento di addominoplastica sia nell’uomo che nella donna si propone come obiettivo quello di correggere un difetto della regione addominale come un un addome globoso e rilassato.

Gli obiettivi perseguiti dall’operazione di lifting dell’addome sono, in linea generale:

  • Rimodellamento dell’addome globoso e pendulo
  • Correzione di un’eventuale diastasi dei muscoli addominali.

LEGGI ANCHE – Quando fare un intervento di addominoplastica

La procedura chirurgica può cambiare di caso in caso, a seconda delle necessità e degli obiettivi del paziente. In generale, l’operazione prevede l’asportazione dell’eccesso cutaneo e l’eliminazione dei fianchi spesso associati alla problematica dell’addome faccido.

PRE OPERATORIO

Per un corretto svolgimento dell’addominoplastica, è fondamentale attenersi alle disposizioni del Dr. Erminio Mastroluca per il periodo che precede l’intervento.

In particolare, si ricorda che:

  • È necessario non assumere farmaci anticoagulanti per 10 giorni prima dell’intervento chirurgico programmato (Alka Seltzer, Ascriptin, Aspirina, Bufferin, Cemerit, Vivin C, ecc.)
  • Occorre eseguire un prelievo ematico per la valutazione di parametri emato-chimici indispensabili per l’intervento stesso, più un’attenta visita cardiologica accompagnata da un elettrocardiogramma
  • È indispensabile avere un accompagnatore il giorno dell’intervento e una presenza domiciliare nell’immediato post operatorio
  • Occorre procurarsi due pancere elastocompressive, utili per il decorso post operatorio
  • Il giorno della dimissione, farsi accompagnare a casa in automobile.

Per sottoporsi all’intervento, è necessario portare con sé la tessera sanitaria e un documento di identità il giorno stesso.

POST-OPERATORIO

Il giorno successivo all’intervento chirurgico il paziente potrebbe lamentare un fastidio, facilmente controllabile con comuni analgesici.

È importante:

  • Dormire con due o più cuscini a pancia in su
  • Seguire la terapia prescritta per ridurre al minimo alcune delle complicanze prescritte
  • Rimuovere i drenaggi dopo 3-4 giorni
  • Indossare l’elastocompressione giorno e notte per 30/45 gg circa
  • Evitare per almeno un mese l’esposizione diretta al sole.

Le difficoltà correlate al periodo post operatorio possono essere riassunte in:

  • Difficoltà a passare dalla posizione eretta a quella assisa per circa una settimana
  • Difficoltà a mantenere una posizione eretta
  • Possibile aumento della temperatura corporea
  • Blocco della peristalsi e difficoltà all’evacuazione per i primi 2-3 giorni
  • Impossibilità ad alzare le braccia nei primi 10-15 giorni
  • Ripresa dell’attività sessuale dopo circa 15 giorni
  • Ripresa dell’attività sportiva dopo 2 mesi circa

Ad ogni modo, è fondamentale presentarsi ai controlli stabiliti con il Dott. Mastroluca e, al minimo dubbio, contattarlo senza esitazioni.

RISULTATI FINALI

I risultati finali saranno visibili dopo alcuni mesi dall’intervento di addominoplastica. Grazie all’operazione, il paziente vedrà risolversi il disagio psicologico legato ad un addome globoso e cadente, riacquistando fiducia in se stesso. L’addome sarà rimodellato, piatto e tonico, come è possibile vedere nella sezione dedicata agli interventi di addominoplastica prima e dopo.

RISCHI E COMPLICAZIONI

Come tutti gli interventi chirurgici, l’addominoplastica può avere rischi e complicazioni. Tra le complicanze più frequenti:

  • Ematomi e lividi
  • Liponecrosi
  • Perdita della sensibilità temporanea o permanente
  • Infezione della cicatrice
  • Cicatrice patologica (cheloide, cicatrice ipertrofiche o atrofiche)
  • Necessità di re-intervento
  • Sieromi che necessitano di essere drenati con una siringa e/o con intervento chirurgico

Interventi realizzati dal Dott. Erminio
Mastroluca
. E’ severamente vietata
la riproduzione delle immagini.

Guarda il video dell'intervento

Cliccando INVIA si acconsente al trattamento dei dati personali. Clicca qui per leggere l’informativa sulla privacy