Otoplastica

L’intervento chirurgico di otoplastica è volto a correggere le orecchie a sventola o le orecchie ad ansa o a ridurre orecchie troppo grandi (otoplastica riduttiva). L’otoplastica (o auricoplastica) corregge, in modo soddisfacente e soprattutto privo di cicatrici visibili, gli inestetismi dei padiglioni auricolari, in particolare le orecchie a sventola, dette anche prominenti, con lo scopo di riposizionarle in una posizione più idonea e di creare una piacevole morfologia del padiglione auricolare. A seconda delle necessità, può essere opportuno intervenire su entrambe le orecchie oppure su una sola.

L’intervento di otoplastica è ormai realizzato in forma mini-invasiva, viene quindi consigliato anche ai bambini, a partire dai 7-8 anni di età (dopo quest’età, le orecchie non subiscono rilevanti modificazioni).

Il modellamento in qualche caso prevede l’eliminazione di una semplice porzione di cute e il riposizionamento della membrana cartilaginea in modo che si riduca l’angolo dato dalla sporgenza del padiglione rispetto alla testa.

L’intervento chirurgico si esegue in anestesia locale con sedazione profonda. Nei punti da trattare viene iniettato un liquido contenente anestetici locali. Alla fine dell’intervento chirurgico, le incisioni eseguite vengono chiuse con punti di sutura (dietro il padiglione auricolare).  L’intervento suddetto si esegue in regime di Day-Surgery o in regime ambulatoriale. I punti verranno rimossi tra la 10-14 giornata post-operatoria.

PRE-INTERVENTO

Diventa fondamentale ed indispensabile seguire i consigli del Dott. Erminio Mastroluca, in particolare si ricorda che:
E’ necessario non assumere aspirina, né farmaci anticoagulanti per 10 giorni prima dell’intervento chirurgico programmato (Alka Seltzer, Ascriptin, Aspirina, Bufferin, Cemerit, Vivin C, ecc.).
Eseguire un prelievo ematico per la valutazione di parametri emato-chimici indispensabili per l’intervento stesso con una attenta visita cardiologica accompagnata da un elettrocardiogramma.
Premunirsi di avere un accompagnatore e una presenza domiciliare nell’immediato post operatorio.
i punti vengono rimossi generalmente dopo 10-14 giorni. I successivi controlli vengono stabiliti per ogni singolo caso.
Munirsi di una fascia elastica per capelli

POST-INTERVENTO

Il giorno dopo l’intervento chirurgico il paziente può lamentare un leggero fastidio facilmente controllabile con comuni analgesici.
Le orecchie possono essere gonfie, in base ad una biologia individuale. In generale l’edema dura 15-20 giorni
Può esserci una difficoltà ad appoggiare la testa sul cuscino
Ripresa dell’attività sportiva dopo 20 giorni circa

POSSIBILI COMPLICANZE

Tra le complicanze legate all’intervento chirurgico ritroviamo:
Ematoma
Infezione
Sanguinamento  prolungato
Dolore

Il rischio di complicazioni aumenta nei pazienti diabetici o con patologie cardiache o polmonari. Alcune di queste complicanze non sono molto frequenti e  comunque  sono  affrontabili  senza  eccessive  difficoltà  nella  grande  maggioranza  dei  casi. Infine, si deve comprendere, che benchè le cicatrici da incisioni cutanee siano di solito poco visibili, può residuare, a guarigione avvenuta, la presenza di piccole imperfezioni, asimmetrie, depigmentazioni ed infossamenti del profilo cutaneo nelle zone operate. Raramente può essere indicato un intervento di ritocco a distanza di alcuni mesi in anestesia locale.

LA VIGILIA DELL’INTERVENTO

Praticare un accurato bagno di pulizia completo;
Lavare i capelli;
Rimuovere lo smalto dalle unghie delle mani e dei piedi
Struccare accuratamente tutto il viso
Radersi la barba
Non assumere cibi né bevande a partire dalla mezzanotte;
Preparare una valigia con un indumento da notte completamente apribile sul davanti, delle pantofole e uno slip in cotone (se condotto in regime di Day-Hospital)
Presentarsi il giorno dell’intervento vestita/o comoda/o, preferibili tute da ginnastica
Portare la tessera sanitaria e un documento di identità il giorno dell’intervento chirurgico

DOPO L’INTERVENTO

Alla dimissione farsi accompagnare a casa in automobile
Mettere una traversina assorbente sul cuscino per evitare di macchiarlo
Eseguire la terapia data dal Dott. Erminio Mastroluca
Lavarsi i capelli solo dopo averlo stabilito con il Dott. Erminio Mastroluca
Evitare per almeno un mese l’esposizione diretta al sole
Presentarsi ai controlli stabiliti con il Dott. Mastroluca e al minimo dubbio contattarlo senza esitazioni.

Interventi realizzati dal Dott. Erminio Mastroluca. E’ severamente vietata la riproduzione delle immagini.

Guarda il video dell'intervento

Cliccando INVIA si acconsente al trattamento dei dati personali. Clicca qui per leggere l’informativa sulla privacy

Inserisci il tuo nome e cognome

La tua email

Il tuo telefono

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dati personali. Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy